venerdì 18 febbraio 2011

Glimpses of the city: Chieri





Chieri (Cher in piemontese) è un comune di 35.881 abitanti della provincia di Torino, collocato tra la parte orientale della collina di Torino e le ultime propaggini del Monferrato a circa 15 km dal capoluogo.
Conosciuta in epoca medievale come la città delle cento torri delle famiglie nobili (oggi quasi tutte abbattute, mozzate o inglobate negli edifici), divenne famosa a livello europeo per la produzione del fustagno e la coltivazione del gualdo che imprimeva alle stoffe una caratteristica colorazione azzurra. A partire dall'Ottocento si specializzò decisamente nell'industria tessile, che divenne il "cuore" pulsante della sua economia arrivando ad impiegare oltre metà dei suoi abitanti.
Negli ultimi decenni il tessile ha subìto un drastico ridimensionamento e la città, con la dismissione delle fabbriche, ha conosciuto un notevole sviluppo residenziale, favorito anche dalla sua felice posizione geografica, che ne ha raddoppiato la popolazione e potenziato i servizi.

Ho scattato queste foto in questa cittadina non molto conosciuta, non è grossa ma è piacevole passeggiare nel centro pedonale, ci sono bar e gelaterie e negozietti che suscitano curiosità. Bella anche per l'architettura ricca di storia, con i suoi palazzi e chiese. L'Arco cinquecentesco è il monumento "simbolo" della città... purtroppo per condizioni climatiche sfavorevoli non ho potuto immortalare tra i miei scatti. Rimedierò con l'arrivo della primavera!
...
 Chieri is a town of 35,881 inhabitants in the province of Turin, located between the eastern part of the hill of Turin and the foothills of the Monferrato, about 15 km from the capital.
Known in medieval times as the city of hundred towers of the noble families (now nearly all cut down or incorporated into buildings), became famous in Europe for the production of corduroy and the cultivation of gualdo, imparting a characteristic blue color to fabrics. Since the nineteenth century is quite specialized in the textile industry, which became the "heart" button of its economy coming to employ more than half of its inhabitants.
In recent decades, the textile industry has suffered a steep downturn and the city, with disposal of factories, has experienced a significant residential development, aided by its geographical position, which has doubled the population and improved services.

I took these pictures in this town not well known, it is not big but it is pleasant to walk in the pedestrian area, there are bars and ice-cream shop, shops that arouse curiosity. Beautiful architecture also rich in history, with its palaces and churches. The Arc is the "symbol" monument of the city ... Unfortunately, adverse weather, I could not capture some of my shots. Will make it with the arrival of spring!